Neuropsichiatria Infantile

neuropsichiatria infantile

Il servizio di Neuropsichiatria Infantile si occupa dello sviluppo neuropsichico e dei suoi disturbi nell‘età fra zero e diciotto anni. Il servizio di Neuropsichiatria Infantile prevede il trattamento in regime non residenziale individuale con trattamento Ambulatoriale e Domiciliare.

L‘attività riabilitativa segue infatti, la normativa valida per i centri di riabilitazione Ex Art.26, legge 833/78, "riabilitazione estensiva e di mantenimento".

Il lavoro viene svolto in equipe, che è normalmente costituita da diverse figure professionali esperte in età evolutiva quali:

  • Neuropsichiatra infantile;
  • Psicologo;
  • Terapista della Neuropsicomotricità dell‘età evolutiva;
  • Logopedista;
  • Educatore;
  • Assistente sociale e altri.


L‘equipe riabilitativa partecipa ai Gruppi di Lavoro Handicap (GHL), costituiti per l‘integrazione scolastica prevista dalla Legge 104/92, oltre a fornire la documentazione necessaria per l‘assegnazione dell‘insegnante di sostegno e dell‘Assistente Educativo Continuativo (AEC), in relazione alle necessità dell‘utente.

Le patologie trattate sono:

  • Ritardi psicomotori;
  • Paralisi cerebrali infantili;
  • Malattie neuromuscolari (distrofia muscolare ecc.);
  • Epilessie;
  • Traumi;
  • Tumori cerebrali infantili;
  • Ritardo mentale;
  • Disturbi dello sviluppo psicologico, dell‘apprendimento, del linguaggio, del comportamento alimentare, dell‘emotività, del funzionamento sociale e pervasivi dello sviluppo;
  • Psicosi dell‘età evolutiva;
  • Depressione dell‘infanzia e dell‘adolescenza.



Accettazione

Il servizio di Neuropsichiatria Infantile garantisce un sistema di accoglienza ed è operativo nei seguenti giorni, ai seguenti orari:

  • Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8:00 alle ore 20:00
  • Il Sabato dalle ore 8:30 alle ore 12:30


La richiesta di accettazione da parte dei genitori del paziente, per usufruire del Servizio di Neuropsichiatria Infantile della Casa di Cura, avviene tramite contatto telefonico o presso la sede del Servizio stesso.

Il Coordinatore quindi, riceverà e verificherà le richieste, inserendo i nomi dei pazienti nella lista d‘attesa. Il paziente infine, potrà accedere al servizio riabilitativo previa disponibilità dei posti.

La presa in carico, inizia con la visita specialistica effettuata da Neuropsichiatra Infantile, che definisce, prima in accordo con l‘equipe riabilitativa e in un secondo momento con i genitori, il progetto riabilitativo individualizzato e coerente ai bisogni reali del paziente stesso.

Durante la prima visita, l‘utente dovrà fornire tutta la documentazione clinica in suo possesso e la richiesta medica (del pediatra, medico ospedaliero o specialista dei servizi territoriali).

 Il servizio è disponibile anche privatamente.